STRIP-O-MA A VOLTE RITORNANO #25 – i soprannomi umilianti di jd, la partoriente pupazza e altre cose che eviterei come la morte…

…le eviterei, se solo non fossi io a cercarle, trovarle, scriverle e purtroppamente ahimè condividerle. Quindi, se tocca a me, tocca pure a te, amico mio che leggi e non hai proprio altro da fare. Però mi rendi felice e so che sei qui per questo. Vero? Vero? Vero? E’ un momento di profonda commozione per me.

Popolino mio caro, è dura scrivere qualcosa dopo il bel post della mia atletica controparte., di cui abbiamo un contributo qui sotto…

…Vedrò perciò di fare del mio meglio. Prima di tutto oggi nel magico mondo delle Strip-o ma quanto tempo hai da perdere figliolo?, abbiamo, udite udite, un gradito ritorno: il dottor Cox, sarcastico e un pochino merda come al solito o forse più che mai. Ora, per quelli di voi che si sentono offesi quando chiamati con nomignoli femminili e soprannomi mortificanti, quest’uomo non fa per voi, proprio per niente. Noi, noi del Dinamico Duo invece, lo apprezziamo per la sua spigliata e serena ilarità, per la sua unidirezionalità catartica. Insomma, questo è un tipo che te lo fa capire, quanto gli stai sopra le palle. E a noi ci piace un botto, un botto e mezzo. E difatti abbiamo scelto (ma Chiara ancora non lo sa), di nominare i tavoli degli ospiti con tali appellativi carini. Avremo quindi, di seguito: Bimbo Grande, Capitan Conforto, Clarabella, Femminuccia Emotiva, Fessacchiotto, Ingombro Umano, Maurisha, Mio Piccolo Pivellino Carino, Ragazzina con le Trecce, Rebecca, Sandy, Schizzetto, Stupida Larva di Mosca, Trisha, Wonder Bra e tanti tanti altri. Ora, voi potete scegliere quale vi farà sentire più a vostro agio o quale, al contrario, vi farà sentire in maniera schifida. Nota per i maschietti: non potete stare nel tavolo wonder bra, culo e a capo.

Ma orsù, qual è il tema di oggidì? che forse vuoi parlare di quanto poco poco manca al grande evento e di quanti quanti quanti QUANTI bagagli bagaglini dovete ancora fare? Tipo “ehi, chi diamine fa le foto?”, oppure “ops, ma la musica chi la mette su, nonno Mario?”, o ancora “magari per sposarsi c’è da fare le pubblicazioni” oppure ancora e altrettanto “ma le lanterne del piffero le prendiamo per dare fuoco a tutto e tutti?” e via di seguito. Per non parlare del “che faccio, mi sposo in bermuda e infradito?” (quest’ultima mi garantirebbe un divorzio pressoché immediato dalla mia futura moglie…e no, non la sto considerando come una opzione, perchè per quanto possa essere totalmente autodistruttivo, io ho proprio tutte le intenzioni di sposarmi…quindi, amico mio, mettitela via…).

Comunque, no, non voglio parlare di questo, non delle partecipazioni (di cui avrete meravigliosi assaggi grafici tipo…mai…), delle bomboniere, dei centrotavola, della Siae “maledetta fottuta bastarda siae“, insomma, non del matrimonio. Perché? Perché tutto me lo ricorda, anche il dottor Cox. Perché mi alzo la mattina e penso al matrimonio, vado al lavoro e penso al matrimonio, disegno per il matrimonio, scrivo per il matrimonio. Anche al cesso c’è il matrimonio, lì, che mi fissa con due occhi sgranati ed un ghigno che te lo raccomando, Giuda. Sta li a fissarmi, quella carogna, in attesa…e a volte chiama gli amici, il bastardo

Quindi, lasciate che ve lo dica, ho un gran bisogno di svago. Ma dico grande. Quindi, svaghiamoci con un paio di strupidaggini scelte appositamente per voi debosciati dal medesimo me stesso.

Ma prima lo stacco pubblicitario

Accidenti…questo mi fa pensare, eccome, a certe cose che è giusto non prendere in considerazione or ora…e visto che siamo in tema di spot, adesso ci infiliamo qualche bella pubblicità di quelle che, ehi, vuoi mettere piuttosto di leggere le mie solite inutili frasi?

pubblicità seria, ma caspita che effetto grafico impressionante

provate a dare un’occhiata sotto i Giardini a Reggio…

dai, magari chiedigli dove sta via della Sgurra 15, te lo dico io, seconda traversa dopo il tuo braccio staccato

Into the Wild…ci fai una figura di cacca, amico mio borghese tecnodipendente. Manda gli ultimi saluti a casa, caprone, il resto lo spedisce Yoghi con raccomandata urgente.

Il tipo le tiene la mano e non vuol guardare, però lui lo sa, lo sa che la vasectomia funziona. Ciccio, la tua bella se l’è ingroppato la rana Kermit, non per dire…

ti lamenti anche? Stai nella miseria allora!

ecco, adesso mollo tutto e vado a fare questo lavoro. Meraviglia!

dacci dentro ratman! No, non c'entra niente, ma per contratto devo dire ratman almeno un paio di volte al giorno

scusi, è passato di qua un topo verde, con una coda così e una faccia incazzata tipo quaranta minuti di fila alla posta perchè c’era la tizia davanti che doveva fare una venticinquina di operazioni della fungia? e alla fine è rimasta a parlare con la tizia dello sportello su quanto è bello passeggiare e andare a funghi? A funghi! Argh! Fa#@!lo!

dal letame nascono fior, lo diceva anche il poeta...senza giustamente specificare

visto che sono pagato per dire culo almeno una volta al giorno, ecco…culo…ma così è già la terza…Paga TRIPLA, evvai!

E poi…oh, ma guarda un po’, non c’è spazio per nessun’altra idiozia. Peccato. Sarà per la prossima volta. Però nel frattempo popolino rifletti su quello che hai appena letto, leggi tra le righe, con attenzione. Perchè io mica scrivo così alla caprina, ma ci metto del senso. Quindi datti da fare, popolino, e frattanto stammi bene.

Buona giornata popolino. E attento ai pianoforti acme…

Annunci

One thought on “STRIP-O-MA A VOLTE RITORNANO #25 – i soprannomi umilianti di jd, la partoriente pupazza e altre cose che eviterei come la morte…

  1. Pingback: Chi ti chiamo al matrimonio, parte 2 di (c’è già tanta roba) |

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...