STRIP-O-MARRIAGE #23 – Murphy, Tony Clifton e ancora una volta la maledetta termodinamica

Buongiorno popolino odoroso, come hai passato questi giorni di tempo impertinente? E come stai stamane che torni al lavoro allo studio a fare il disoccupato? Come, non vi sento: peto? Peto cosa? Ok, passiamo oltre. Come avete letto nel post precedente, la controparte del Dinamico Duo è in missione segreta per conto di Dio (ma non del papa), in un luogo di tenebra chiamato Slovenia. Pare che sguazzi tutto il giorno in acque tiepide e insalubri. Una gran brutta missione. Povera stella. Ma mentre Superchiara fa la Ethan Hunt al femminile, Supervabbé (che sarei poi io) sta allestendo la Super Tana e smantellando la propria precedente. Nel frattempo si occupa di circa un fantastimiliardo di altre cose, ed ormai ha completamente perso il senno. E visto che voi siete tanto ansiosi di sapere 1) ultime novità sfiziose sul matrimonio e 2) allocazione precisa della Super Tana del Dinamico Duo, oggi sono qui per evitare come la morte di soddisfare una qualunque di questi vostri intimi desideri. Culo e a capo.

Però, pensando in questi giorni a tante tante cose diverse, tipo “come diminuire le esalazioni tossiche dell’intestino retto del mio cane” e “vestito matrimoniale a nolo sì, vestito matrimoniale a nolo no” oppure “ricordarsi di comprare l’ultimo numero di ratman in edicola“, mi ritrovo a fine giornata che i pensieri diventano confusi e nel marasma il mio cervelletto macina pensieri come il seguente, e cioè che per il matrimonio mi dovrei vestire da ratman e noleggiare un cane petomane per fare gli scherzi agli invitati o forse vestirmi da cane con un coso vestito da pseudotopolino ma più sgangantuelico che lancia fiammate dal fondoschiena e canta “i will survive”. Mah. Però c’è dell’altro, sicuramente c’è dell’altro dietro il colore stinto dei pensieri. Ah sì. Pensavo agli incidenti possibili che possono capitare in un evento di questa portata.

Sapete, un matrimonio per sua natura è un fenomeno incontrollabile: per quanto gli sposi lavorino per abbassare il livello di entropia, ci si ritrova sempre nella mer…nell’entropia fino al collo. Nulla è scontato, anzi, e sebbene si dica “vacca, se ne vede la fine“, t’arriva lì, tra chiappa e collo, una bella battuta di manganellate celerine che stanno a dire “oh, imbecilli, sveglia! Col cazzo che le cose vanno bene!“. Per cui pensi al peggio, anche se non hai la minima intenzione di prepararti. Cosa può mai andar male, penserete voi, fanciullini e fanciulline disperatamente prive di realismo. La risposta è tanto semplice quanto efficace: ogni cosa, almeno potenzialmente, può essere un cataclismatico disastro, almeno su scala da zero ad armageddon. Eh, vabbè, ma allora per forza che le cose vanno male, ribadite voi, con un tono un pochino arrogante (oh nani, piano eh?). Eh, grazie alla maionchi, rispondiamo noi, coreuticamente. Mica c’entra Murphy, qui, con le sue leggi della fuffa. Macchè. Qua c’entra l’universo nella sua spregiudicata interezza. Prendi ad esempio il piano bar, il coso lì, il dj, quello che mette su i cd. Mica da poco vè? Chi chiami, Osvaldo e la Stracciapall Big Band? Che ti si travestono da Iggy Pop ma ti cantano questa? Sei disposto a mandare in vacca un anno di fottuto duro lavoro? No, dimmelo. Perchè se pensi di chiamare dj Giandurotto allora sai che ti dico? Che io non mi sposo, non ci penso nemmeno. Perché chi ha voglia di sentirlo con le sue pooottanate insensate e magari sbaglia pure il nome degli sposi, perchè tanto, oh, ma sai chi se ne frega? No no,  fosse per me inviterei uno come il protagonista della Strip-o di oggi. Un bel Tony Clifton che ti spara un cinque minuti di “perchè sei venuto al mondo, schifoso essere umano? Inutile che ridi, beota puzzone!”. Un tipo che sistema te e tutti i tuoi avi dandoti il fottuto posto nel mondo che hai cercato da una vita consultando di seguito: santoni, preti, guru, professori, analisti, psichiatri, psicologi, il signor sciacqualani, psicoterapeuti, pasticceri, il tizio della bancarella di mutande del mercato, il barista che ha chiuso giusto l’altro ieri perchè “che palle”, nonchè i vari veterinari, idraulici, rocco siffredi, pornodive, il tizio della videoteca all’angolo, una delle due controparti del Dinamico Duo, tuo fratello, quella simpatica stronza della vicina di casa che non spazza mai il tuo pianerottolo ma quello degli altri sì. Basta Tony, bastano cinque minuti di Tony, e tu comprendi ciò che sei, inequivocabilmente.

Però poi lo sai che uno così, uno come Tony, non è che ti rovina la festa, te la manda proprio al creatore. Bah, sapete che vi dico? Che gira che ti rigira qualunque cosa tu voglia, tu faccia tu pretenda esiga o che altro, alla fine sei proprio un gran figlio della termodinamica. Tu e quei poveri stronzetti degli opossum.

Alla prossima, popolino umorale. Se sopravvivo al trasloco, mannaggia la zozza…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...