Di venere e di marte non si sposa e non si parte

Così recita l’adagio e iniziavo a credere che fosse vero.

Mica perché porta male (così dicono), ma perché non trovavamo un Comune che celebrasse matrimoni anche di venerdì.
O meglio, qualcuno l’avevamo trovato, ma non lo faceva al pomeriggio, o era tipo a 800’000 km da Reggio, o non ci permetteva di fare tutto quello che vogliamo (che qui non dico per lasciare un po’ di mistero… si fa pe’ dire).

Insomma, sembrava che il proverbio alla fine avrebbe avuto ragione.

 

Ma questo solo fino a sabato scorso!!!

Già, perché, come dice un altro proverbio, chi cerca trova o anche la speranza è sempre l’ultima a morire o ancora chi la dura la vince o per concludere finchè c’è vita c’è speranza (che non c’entra nulla ma ci stava bene).

E così, alla fine l’abbiamo trovato.
Un bel posticino, con un sindaco disponibile e il venerdì tutto per noi.

 

Posso quindi annunciare che il matrimonio sarà venerdì 6 luglio, alle 17 (probabilmente), alla Corte Agresti di Traversetolo.

 

Anche questa è fatta.
Adesso abbiamo il cosa, il quando, il dove, c’è anche il come e direi che abbiamo anche il perché.

 

A questo punto, è ormai certo che ci sposeremo.
(Giusi, rassegnati)
[Giusi è la madre di Luca, ancora non ci vuole credere, ndr]

 

Poi, se poi sposarsi di venerdì porta sfortuna, ve lo saprò dire tra un po’…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...