STRIP-O-MARRIAGE #9 – ovvero le favole di esopo nascondono amare verità…

Gente, oggi la connessione internet è pestifera e funziona solo sotto la minaccia delle armi. Devo essere rapido, prima che si rintani in fondo dove non posso più prenderla.

Ieri avevo parlato di un regalino ma purtroppamente purtroppo sono morto prima, e non sono riuscito. Mi perdonate? Bene, allora mettete via i tonfa elettrici e statemi a sentire. La strip di oggi è a modo suo dedicata alle favole, o meglio a quelle che nascondono una morale nel proprio tessuto, quelle che raccontano le tragiche realtà dell’umana condizione, la miseria, le bassezze, la crudeltà…Hansel e Gretel, vogliamo parlare di quei due piccoli bastardi? Tutti addosso alla vecchia strega vero? Perchè è facile prendersela con gli anziani. Provate a voi a campare con la pensione sociale dopo aver passato una vita a sacrificarsi per un mestiere non riconosciuto e senza contratto nazionale. Avanti, forza, provateci, poi mi dite se non ci arrivate pure voi a mangiarvi i bambini per non morire di fame…Quindi sì, le fiabe nascondono i drammi dell’umana esistenza. Prendi quella poco di buono di cenerentola. Dagli addosso alle sorelle racchie e stronze! Mena la matrigna crudele! Certo, come no! Tanto lei è la schiava, la serva, quella che alla fine della fiera che pensate abbia combinato una volta divenuta regina? Qui cadranno delle teste, ha detto il primo giorno di reggenza, e zak zak zak zak, quattro testoline sopra il camino buono in salotto, a fianco dei trofei di caccia di quel poveraccio di principe che s’è sposata. Le favole celano cose terribili, e sia detto, questa tavola non è una favola, e forse non è nemmeno così terribile…ma avete idea di quello che si nasconde dietro le mura di casa di Chiara? Dietro quella porta blindata? Voi non avete la benché minima idea…le favole, tzè, le favole, dite voi. See, credici…

che prima “i sogni son desideri di felicità” e poi, sei otto mesi dopo esservi sposati, magicamente la trovate che canta in bagno, sotto la doccia, una roba alla joplin che suona pressappoco “i sogni son desideri di maternità!”. Ciò incute timore e voi riprendete a fumare…

Pigliatevi la morale che vi pare. Al resto ci pensa il fisco.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...